Da Corniglia a Volastra e Manarola

Da Corniglia a Volastra e Manarola

Volastra la costa verso Corniglia e Punta Mesco
Lungo il sentiero 586 guardando verso Corniglia e Punta Mesco

Breve escursione lungo i sentieri del Parco Nazionale delle Cinque Terre con il panoramico collegamento fra due dei famosi villaggi, Corniglia e Manarola, passando per Volastra.


Guarda la traccia del percorso sulla mappa di Google

La traccia è stata rilevata direttamente ma potrebbe presentare imperfezioni e/o inesattezze.


MAPPA DI LOCALIZZAZIONE


DESCRIZIONE:

L’itinerario inizia alla stazione ferroviaria di Corniglia.

C’è molta gente. E’ metà aprile e sta iniziando la stagione turistica.
Alcune persone stanno aspettando il bus navetta (a pagamento) che collega la stazione al centro del paese.

Mi avvio lungo le 33 rampe in mattoni rossi della Scalinata della Lardarina, 382 gradini.

Corniglia, di origine romana, è la più centrale e, probabilmente, la meno visitata delle Cinque terre, forse proprio perché non ha un comodo accesso. Però gode di una bellezza tutta sua, arroccata su di uno sperone roccioso (corno) a circa 90 metri di quota.

Corniglia
Corniglia

Un giretto nel minuscolo centro storico è sicuramente dovuto. Soprattutto di prima mattina quando non ancora affollato dai turisti.
Diversi affacci permettono di godere della vista della costa da Punta Mesco, a nord- ovest, al Capo di Montenero, a sud-est.

Corniglia guardando Manarola e Capo Montenero
Da Corniglia uno sguardo sulla costa verso Manarola e Capo Montenero

Presso la chiesa di San Pietro, documentata già dal 1267, sale la mulattiera identificata con il segnavia 587 (Sentiero Liguria).

Fra scalini e ciotoli guadagno quota fino al bivio con il sentiero 586.

Devio su quest’ultimo. Ancora un tratto in salita poi un lungo traverso più o meno in piano percorre il pendio fra i 300 e 400 m. di quota.

Il sentiero, inizialmente, rimane in prevalenza all’interno della vegetazione offrendo però alcuni scorci sulla costa, su Manarola e Corniglia.

Corniglia dall'alto
Corniglia dall’alto

Chi teme l’esposizione può avere qualche difficoltà a superare una stretta scala in sasso.
Superato l’impluvio del Rio Mulinello inizia la parte più spettacolare dell’itinerario, fra i vigneti su cui è coltivato lo Sciacchetrà, il tipico vino della zona.

Fra Corniglia e Volastra sul sentiero 586 il Rio Mulinello
Manufatto al servizio del Rio Mulinello

Raggiungo le belle case ristrutturate di Porciana attraversandone i giardini fioriti.

Porciana presso Volastra lungo il sentiero 586 proveniente da Corniglia
Porciana

La visuale della costa è spettacolare.
Innumerevoli terrazzamenti sorretti da muri a secco modellano il ripido pendio. Il tracciato li percorre privo di protezione e affacciato sul gradino sottostante.
Capita di superare le tipiche monorotaie che permettono il trasporto del materiale.

Sentiero 586 fra Corniglia e Volastra con Manarola sullo sfondo
Lungo il sentiero 586 verso Volastra con Manarola sullo sfondo

Al termine delle vigne appare il santuario di Nostra Signora della Salute (primo documento datato 1240) e il borgo di Volastra (q. 335 m.).

Volastra
Arrivando a Volastra

Dietro alla chiesa c’è una fontana per riempire le borracce.

Scendo fra le case e imbocco l’ampia e lunghissima scalinata che porta a Manarola (segnavia 506). Circa 1200 gradini!

Prima di raggiungere la strada asfaltata svolto a destra sul sentiero panoramico per Manarola. Si tratta di un tracciato prevalentemente scalinato e molto sconnesso che percorre la dorsale a nord del paese offrendo vedute sublimi.

Sentiero panoramico Manarola
Scendendo a Manarola lungo il sentiero panoramico

Incrociato un sentiero pianeggiante lo seguo a destra e raggiungo il cimitero superato il quale scendo la scalinata che porta ad un bar e alla passeggiata panoramica. Da qui si godono le migliori visuali sulle case costruite quasi l’una sull’altra.
Spettacolari al calare del sole!

Manarola
Manarola

Mi faccio largo fra i turisti orientali che si scattano selfie e giungo al piccolo porticciolo.
La stazione è a poche centinaia di metri.
Io prenderò il treno più tardi allora mi godo il tempo che rimane fra gli angoli del vecchio borgo. Il mio preferito dell’area.
Arriva il tramonto…
Si accendono le luci dei lampioncini e i turisti pian piano se ne vanno.

Tramonto a Manarola con Punta Mesco sullo sfondo
Tramonto a Manarola con Punta Mesco sullo sfondo
Manarola al tramonto
Le luci di Manarola al tramonto

DATI ITINERARIO:

  • Escursione effettuata nel Aprile 2017
  • Durata*: 2h30′
  • Tempi progressivi*: Corniglia stazione – Corniglia (15′) – Volastra (1h30′) – Manarola (2h30′)
  • Dislivello: +400 m./ -400 m.
  • Difficoltà: E (Escursionistica)
  • Carta escursionistica: Geo4map n. 721 – Cinque Terre Golfo della Spezia 1:25000
  • Accesso: Assolutamente sconsigliato l’arrivo in auto. Utilizzare il treno.
  • Trasporti pubblici: Treno linea Genova-La Spezia (https://www.trenitalia.com/)
  • *I tempi inseriti corrispondono a quanto da me impiegato e sono puramente indicativi.

COMMENTI E NOTE:

  • Il percorso è molto panoramico e non particolarmente faticoso per una persona in buone condizioni fisiche.
  • Alcuni punti lungo i terrazzamenti risultano un po’ esposti e possono esserci problemi nel caso che persone con paura del vuoto ne incrocino altre.
  • Il classico sentiero di collegamento fra Corniglia e Manarola (SVA) è chiuso da molti anni e lo rimarrà fino a data da destinarsi quindi l’itinerario descritto è utilizzato da più persone del normale anche se non è quasi mai affollato.
  • Eventualmente è possibile controllare la fruibilità del percorso nello spazio dedicato ai sentieri del sito del Parco Nazionale.
  • Vista la limitata lunghezza del percorso può essere consigliabile unirlo ad un’altro, ad esempio partire da Vernazza se non da Monterosso.
    Personalmente preferisco percorrere questa escursione nel senso descritto ma non ci sono problemi di sorta ad invertire la direzione del cammino.
  • Chi fosse stanco o timoroso di affrontare il ripido e sconnesso sentiero panoramico può giungere a Manarola lungo il meno faticoso tratto terminale del tracciato 506 che, seppure meno affascinante, attraversa tutto il paese.
  • Fra Volastra a Manarola è presente anche un collegamento autobus.
    Così come una più frequente navetta a pagamento che permette di salire dalla stazione al centro di Corniglia.

Altre escursioni pubblicate in zona:


Hai mai effettuato questo percorso?
Vuoi qualche informazione in più oppure aggiungere qualcosa?
Ti invito a commentare o a contattarmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *